Giochiamo con Fibonacci!

Avete mai sentito parlare della sequenza o “successione” di Fibonacci? Probabilmente sì, anche senza volerlo. Andiamo a ripescare ad esempio uno dei tratti del libro di Dan Brown “Il Codice Da Vinci”, da cui poi è stato tratto anche il film omonimo interpretato da Tom Hanks. Bel libro e bel film, vero? Beh, sebbene non sia propriamente nobile ricordare un famoso matematico con libri e film di fantascienza (e storia, okay), è di sicuro qualcosa che la maggior parte di voi ha letto o visto.

Ebbene, cosa o chi è Fibonacci? Cosa è la successione di Fibonacci?

Si tratta di una sequenza di numeri in cui ogni numero è dato dalla somma dei due precedenti: 1, 1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89 ecc.

Menzioniamo soltanto questi perché come avrete notato, sono ottimi per il bingo!

Perché usare i numeri di Fibonacci?

Va bene, è una sequenza di numeri interessante, ma perché usarla nel bingo?

In realtà, per nessuna ragione in particolare. Tuttavia, dato che nel gioco del bingo è tutta questione di fortuna, potremmo utilizzare questi numeri che in tanti considerano a metà tra lo scientifico e il magico, tra la matematica e la fantascienza, tra la storia e la leggenda.

Alla fine, un po’ come allo stesso “Codice Da Vinci” di Dan Brown”.

Mettiamoli alla prova

Come si possono mettere alla prova i numeri di Fibonacci che, ripetiamo, non hanno alcuna valenza per il gioco del bingo ma che utilizzeremo giusto per divertimento?

1, 2, 3, 5, 8, 13, 21, 34, 55, 89:  tutto ciò che potremmo fare è scegliere le cartelle con questi numeri. Per farlo, basta scriverlo sotto la casella di ricerca nel momento della selezione delle cartelle da acquistare.

Chi lo sa, magari ne troverete una che li comprende quasi tutti!